Cerca

News menu

Video Recenti

Guarda video
Votato 0
11223 Visualizzazioni
07:47
Guarda video
Votato 0
13486 Visualizzazioni
0:00:00
Guarda video
Votato 0
13884 Visualizzazioni
0:00:00
Guarda video
Votato 0
14207 Visualizzazioni
0:00:00

Video Più Visti

Guarda video
Votato 0
14207 Visualizzazioni
0:00:00
Guarda video
Votato 0
13884 Visualizzazioni
0:00:00
Guarda video
Votato 0
13486 Visualizzazioni
0:00:00

Mostra Elvino Echeoni ed Emanuela Aureli

Valuta questo articolo
(0 voti)

ARTISTI: "Si Nasce"?

A Palazzo Margutta, dal 12 al 20 dicembre, la mostra “Artisti si nasce?”
celebra la pittura della coppia Echeoni - Aureli
Nel corso dell’esposizione, in programma al civico 55 di Via Margutta, saranno presenti una trentina di pezzi che raccontano l’esordio a cavalletto della migliore imitatrice italiana e l’ultima produzione del suo poliedrico Maestro
Roma, 12 dicembre 2009 – Da sabato 12 dicembre, la Galleria “Il Mondo dell’Arte” ospita la mostra “Artisti si nasce?”, che sancisce il debutto pittorico della mattatrice Emanuela Aureli, avvicinatasi al cavalletto grazie all’amicizia con il celebre Maestro Elvino Echeoni, e presenta lavori realizzati da entrambi i personaggi, accomunati dall’esser nati sotto il segno dell’arte considerata nelle sue varie sfaccettature.

L’esposizione, in programma a Palazzo Margutta (Via Margutta, 55) fino al 20 dicembre prossimo (ingresso gratuito), propone una sintetica raccolta di opere: una parte delle quali realizzate dalla nota e camaleontica imitatrice sotto la preziosa guida dell’amico e scultore, nonché insegnante di pittura, Elvino Echeoni e una parte nata dall’estro artistico di quest’ultimo che, con una mostra inaugurata il giorno del suo cinquantanovesimo compleanno, ha scelto di festeggiare - tenendo a battesimo la nota showgirl, ormai pronta a lanciarsi anche tra i pennelli, nella sua prima (ma di sicuro non l’ultima!) esposizione pittorica - le sempre verdi emozioni che l’arte, la pittura e la vita continuano a donargli.
Fiori ritratti con la solarità di chi ama la vita e maschere, che sono la raffigurazione di personaggi dai quali l’imitatrice trae ispirazione o il frutto di un impegnato lavoro introspettivo e che raccontano i pirandelliani “Uno, nessuno e centomila” che sono dentro ciascuno di noi. Questi i soggetti, assolutamente in linea con il personaggio e con il suo modo di essere, presenti sulle tele firmate da Emanuela, quadri in cui materia e armonia del colore si fondono perfettamente tra di loro dando vita a lavori in cui spicca la capacità creativa della loro autrice. Accanto a loro, immobili come fari dai quali lasciarsi guidare, i tramonti e i notturni firmati dal Maestro Echeoni, risultato della sua ultima produzione ma soprattutto lavori che - grazie a un elaborato racconto pittorico tra armonia del colore e tecniche sapientemente usate - riescono a far sognare lo spettatore.


Considerato che tutto ciò che Emanuela Aureli ed Elvino Echeoni fanno in campo artistico sembra riuscire loro in maniera estremamente facile, viene spontaneo chiedersi e chiedergli: “Artisti si nasce?”. Alla domanda i due hanno risposto all’unisono: “Artista è una termine che prevede significati e interpretazioni molto ampie. Ognuno di noi, quando nasce, ha predisposizioni, attitudini e passioni, anche se, purtroppo, non tutti hanno la fortuna di poterle esercitare. Chi, invece, ha questa opportunità, deve lavorare molto per riuscire a realizzare i suoi sogni. Insomma se è vero che c’è chi nasce con la predisposizione dell’arte, è altrettanto vero che c’è anche chi le si avvicina e se ne innamora per pura casualità. La cosa certa è che, per diventare un vero artista, si deve lavorare molto. Solo questo, infatti, ti permette di arrivare ad avere lo strumento giusto per trasmettere i tuoi sentimenti all’anima di chi ti guarda, ti ascolta, ti valuta e, in qualche modo, ti dà la possibilità di continuare a vivere in questo meraviglioso mondo dell’arte”.


L’appuntamento per il vernissage è fissato per sabato 12 dicembre 2009 dalle 18.00 alle 22.00.

Emanuela Aureli, conosciuta da tutti per la sua comicità, la sua simpatia e la bravura nel far la parodia a un’infinità di personaggi, non solo con la perfezione nella voce ma entrando nell’anima di ciascuno di loro, è considerata una delle migliori imitatrici che l’Italia abbia mai avuto. L’abbiamo vista gareggiare nel programma Ballando con le stelle, dove ha mostrato tutta la tenacia, la caparbietà e l’impegno che la contraddistinguono, e in pochissimo tempo è riuscita a conquistare, anche nel ballo, quel pubblico che tanto la ama. Un’infaticabile mattatrice dello spettacolo con una grande passione per la pittura che, per anni, ha praticato soltanto nei ritagli di tempo. Da una decina di mesi a questa parte, grazie all’amicizia decennale con il Maestro Elvino Echeoni, Emanuela ha iniziato a frequentare sempre più assiduamente il suo studio e a prendere da lui lezioni di pittura. Conoscendo l’impegno, la tenacia, la capacità creativa di Emanuela, non ci stupisce che quest’ultimo l’abbia invitata ad esporre con lui - in Via Margutta, mitica strada dell’arte - le ultime opere da lei realizzate.
Emanuela Aureli, in linea con il suo personaggio e il suo modo di essere, dipinge fiori con l’armonia e la solarità di chi ama la vita, e raffigura personaggi rappresentati da maschere, quelle stesse che lei interpreta nei suoi spettacoli, volti spesso Pirandelliani che raccontano gli “Uno, nessuno e centomila” che sono dentro ciascuno di noi.

Elvino Echeoni - pittore, scultore, incisore, restauratore, scenografo ma anche designer, musicista, compositore e autore di testi - è tra i più rappresentativi artisti italiani in campo internazionale, avendo portato l’arte moderna del Bel Paese in tutto il mondo: dal Canada agli Stati Uniti, dal Perù agli Emirati Arabi, passando anche per la Cina dove, proprio in occasione dell’Expo del 2000 di Shangai, grazie ai suoi lavori indirizzati a rappresentare la Realtà virtuale e i Momenti musicali, si è visto riconoscere dalla critica il titolo del “più innovativo tra gli artisti contemporanei”. In quest’ultima esposizione Echeoni presenta alcune opere, che sono il frutto della sua costante ricerca tra l’astratto e il figurativo, pezzi in cui sintetizza tramonti e notturni e, grazie a un intenso racconto pittorico tra armonia del colore e tecniche sapientemente dosate, riesce a far sognare lo spettatore. Artista completo e poliedrico, da giovanissimo e per diversi anni, Echeoni, nel pieno della Dolce Vita fatta nascere da Novella Parigini e immortalata da Federico Fellini, esercitò la professione del musicista, esibendosi in Italia e all’estero . A metà degli anni ‘70, abbandonata la musica, Echeoni intraprese la strada della pittura. Nello stesso periodo incontrò di nuovo Novella Parigini, con cui nacque un indissolubile sodalizio artistico che non si concluse neanche nel 1993 con la scomparsa della pittrice a cui successivamente dedicò il libro “Un mito preannunciato”, nel quale viene ricostruita, attraverso testimonianze dell’epoca, la vita della straordinaria artista.


Galleria Il Mondo dell’Arte “Palazzo Margutta” - Via Margutta, 55 Roma

Mostra: Elvino Echeoni – Emanuela Aureli
Vernissage cocktail sabato 12 dicembre 2009, ore 18.00 - 22.00.
La mostra si protrarrà fino al 20 dicembre 2009: dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00 (chiuso lunedì mattina).

4854 Commenti

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Lascia un commento

Assicurati di aver inserito i campi obbligatori contrassegnati da un asterisco (*)