Cerca

News menu

Video Recenti

Guarda video
Votato 0
11223 Visualizzazioni
07:47
Guarda video
Votato 0
13486 Visualizzazioni
0:00:00
Guarda video
Votato 0
13884 Visualizzazioni
0:00:00
Guarda video
Votato 0
14207 Visualizzazioni
0:00:00

Video Più Visti

Guarda video
Votato 0
14207 Visualizzazioni
0:00:00
Guarda video
Votato 0
13884 Visualizzazioni
0:00:00
Guarda video
Votato 0
13486 Visualizzazioni
0:00:00

Mostra Maestri Cinesi a Palazzo Margutta

Valuta questo articolo
(0 voti)

Shi Yu, Lui Shang Ying e Bai Xiao Gang

a cura di Adriano Chiusuri e Remo Panacchia e Elvino Echeoni


In esposizione al civico 55 della celebre strada, ventiquattro opere pittoriche realizzate da tre Maestri dell'Accademia Centrale di Belle Arti di Pechino raccontano i paesaggi sperduti della Cina e portano a Roma un'interessante testimonianza della storia e delle tradizioni di questa terra

Roma, 9 aprile 2010 - Dal 9 al 15 aprile, la Galleria -Il Mondo dell'Arte- ospita nella sua prestigiosa sede di Palazzo Margutta (Via Margutta, 55) una testimonianza significativa di pittura contemporanea cinese. A prendere parte all'esposizione (ingresso gratuito) tre Maestri dell'Accademia Centrale di Belle Arti di Pechino per la prima volta in mostra nel nostro paese: Shi YU, Lui SHANG YING e Bai XIAO GANG. Questi artisti - -unici per l'affabilità e l'entusiasmo che mettono nel loro lavoro-, come ha spiegato il Maestro Sandro Trotti, che li segue da tempo e che ha dato un importante contribuito al loro arrivo in Italia - si servono di una pittura che, allo stesso tempo delicata ma concreta, racconta la quotidianità della terra in cui sono nati, i paesaggi sperduti che la caratterizzano, gli uomini e le donne che la abitano.

E' per dare vita a tutto cio' che Shi YU, Lui SHANG YING e Bai XIAO GANG si dilettano a esprimersi attraverso un gioco, spesso complesso, di forme e colori (tra i quali spiccano il rosa e l'azzurro) che sembra tendere, a volte, verso l'infinito e che - a ben vedere - risulta essere, invece, l'altro protagonista presente sulla tela.
In mostra in tutto 24 lavori - olii su tela di dimensioni decisamente consistenti - realizzati con una tecnica pittorica dinamica, giovane e immediata ma che, tuttavia, non risulta estranea alla secolare cultura cinese ed e', anzi, proprio figlia di quel realismo socialista tuttora vivo nella società di questo paese e per il quale la rappresentazione della realtà risulta essere anche denuncia sociale. L'arte che da quella prende vita, allora, racchiude in se' un contenuto ideologico forte ed e' caratterizzata da uno stile documentario, vero e inoppugnabile, che punta a rappresentare, oltre al paesaggio, la vera condizione sociale delle classi povere ed emarginate. Rappresentata sulla tela di Shi YU, Lui SHANG YING e Bai XIAO GANG c'e', dunque, la realtà nuda e cruda, mediata solo dall'energia e dall'entusiasmo vitale dei tre autori. Discorso a parte, tra loro, merita Liu Shang Ying: in lui una sensibilità intimistica e simbolica, quasi estranea al realismo, aleggia decisa sopra le montagne che sembrano irrompere dai suoi paesaggi. L'atmosfera dei panorami raffigurati ha una luce intensa, il colore, pulito e puro, risulta steso con decisione e sicurezza, senza alcuna meditazione intellettuale. In lui, non c'e' alcun dubbio, la proverbiale disciplina e compostezza cinese, che a volte tende a limitare l'estro a vantaggio della rappresentazione, lascia il posto alla totale libertà espressiva, che non ha nessun altro limite se non lo spazio e il tempo.

A curare l'esposizione e l'allestimento della mostra, patrocinata dall'Accademia di Belle Arti di Roma, i galleristi Adriano Chiusuri e Remo Panacchia e il Maestro Elvino Echeoni, Presidente dell'Associazione Margutta Arte e direttore artistico de -Il Mondo dell'Arte, che - da anni - propone nella sede espositiva di Via Margutta scambi culturali con artisti provenienti da tutto il mondo.


Vernissage cocktail venerdi' 9 aprile 2010, ore 18.00 - 21.30.


Galleria Il Mondo dell'Arte -Palazzo Margutta-

Via Margutta, 55 Roma
Dal martedi' alla domenica dalle 10.30 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00 (chiuso domenica e lunedi' mattina).
Ingresso libero

1875 Commenti

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Lascia un commento

Assicurati di aver inserito i campi obbligatori contrassegnati da un asterisco (*)